6 cose che dovresti sapere riguardo alla collaborazione con i brand

Gli accordi con i brand non sono sempre facili, ma possono aiutarti ad aumentare i tuoi guadagni. Ecco 6 cose che dovresti sapere riguardo alla collaborazione con i brand

6 cose che dovresti sapere riguardo alla collaborazione con i brand

Guadagnare online, parte 6

Gli accordi con le società richiedono un pubblico costante e potrebbero risultare di nicchia, ma possono aiutarti a portare i tuoi guadagni online a un nuovo livello

Vendere annunci sul tuo sito, usare link affiliati e sfruttare YouTube per i tuoi contenuti video sono degli ottimi metodi per fare soldi online – facendo ciò che più ti piace.

Tuttavia, si tratta di flussi di entrate abbastanza limitati, sebbene nel tempo possano raggiungere anche importi significativi. Ma che faresti se ti dicessimo che c’è un modo per fare affari migliori, che pagano decisamente meglio?

Perché un modo c’è! Molti influencer lavorano in collaborazione con i brand, promuovendo i loro prodotti o servizi tramite post a pagamento. Il vantaggio degli accordi con queste società è che puoi fare più soldi in un colpo solo. Queste collaborazioni sono anche un modo per promuovere la tua attività come impresa leader del settore.

Di seguito, 6 cose che dovresti sapere riguardo alla collaborazione con i brand prima di iniziare.

1. Non è facile ottenere il primo accordo con un brand

Lavorare con i grandi brand può essere un lavoro difficile, specialmente all’inizio. Ti serve costruire una solida base di followers, perché in pratica stai vendendo visibilità di fronte a un pubblico. Ciò richiede tempo e una costante pubblicazione di nuovi contenuti. Devi lavorare anche per trovare dei brand che siano adeguati al tuo pubblico, e questo può comportare molti tentativi ed errori. Ma la perseveranza paga sempre, per cui continua a impegnarti!

Per saperne di più: Come attirare visitatori sul tuo sito?

2. Le dimensioni non sono l’unica cosa che conta

È importante che ci sia un pubblico costante, ma avere un gran numero di followers non è l’unico fattore che conta. A un brand spesso interessa anche il tasso d’interazione (engagement rate) sui social. Ciò infatti rende l’idea di quanti dei tuoi followers ti seguano effettivamente, mettendo mi piace o commentando i post.

Per saperne di più: Come calcolare l’engagement rate?

Inoltre, molti brand sono particolarmente interessati ai micro-influencer; si tratta di autori di contenuti che si specializzano in argomenti di nicchia, in settori molto targettizzati, che hanno cioè un pubblico realmente interessato alla materia. Se raggiungi 10.000 proprietari di piccole imprese ogni mese, una compagnia che vende piattaforme di marketing per piccole aziende sarà entusiasta di lavorare con te. Non le interessano gli influencer seguiti da milioni di persone che fanno video di make-up!

3. Inizia con contenuti gratuiti

Prima di contattare le società, devi essere in grado di dimostrare che hai un pubblico coinvolto e contenuti di qualità. Pubblica contenuti che assomigliano ai post sponsorizzati che creerai in futuro, così potrai avere degli esempi da mostrare.

Per esempio, se scrivi recensioni tecniche di nuove applicazioni per cellulari, avrai una chance maggiore di lavorare con i brand del settore. Perciò, scrivi recensioni gratuite per fare pratica e per mostrare ai potenziali partner il genere di contenuti che sei in grado di creare.

Per saperne di più: Come creare contenuti di qualità sul tuo sito?

4. Lascia che i guadagni crescano progressivamente

Gli introiti variano da qualche dozzina a migliaia di euro. Ciò dipende dalle dimensioni del tuo pubblico, dai dettagli dell’accordo e dal brand in questione.

Di solito gli influencer partono in sordina e i loro “prezzi” si evolvono nel tempo.

Puoi anche suggerire una collaborazione gratuita per i primi tempi, per sviluppare le tue capacità e accrescere il tuo portfolio. Monti influencer, poi, ricevono prodotti gratuiti in cambio della visibilità.

5. Ciò che offri deve essere chiaro

Quando inizi a trattare una collaborazione, devi essere chiaro riguardo a ciò che puoi offrire e a quello che è compreso nell’accordo. Può trattarsi di una collaborazione piccola, come un post su Instagram, o molto estesa, per esempio divisa in tre parti compreso il test del prodotto. È una cosa esclusivamente fra te e il brand, perciò assicurati che entrambi abbiate ben chiaro cosa c’è in gioco.

6. Concludi con un report

Al termine della collaborazione, vorrai mostrare ai partner ciò che hai ottenuto. Per questo è importante raccogliere dati nel corso del tempo: traccia le visualizzazioni dei post, i commenti, i like, i click e qualsiasi altra cosa prevista nell’accordo. Presenta i risultati alla fine del progetto – aiuterà il brand a capire il valore del lavoro svolto insieme e faciliterà gli accordi successivi.

+ Combina i diversi metodi!

La collaborazione con i brand è un ottimo metodo per fare più soldi in un colpo, certamente migliore dei link affiliati.

In ogni caso, nulla ti vieta di combinare le due cose e utilizzare tutti i mezzi possibili per massimizzare i tuoi guadagni online.

Oltre a ciò, puoi anche sfruttare altri modi per fare qualche soldo extra, come registrarti al panel Surveyeah. Scopri perché dovresti iscriverti a un panel oggi stesso oppure contattaci per maggiori informazioni.